Pma Calabria

Procreazione assistita in Calabria: anche solo con ticket

Procreazione assistita in Calabria: aperta anche con pagamento ticket

Il problema della scarsa fecondità è certamente un problema molto importante, che riguarda ad oggi un numero di donne sempre più elevato anche a causa delle continue trasformazioni sociali che rendono necessario il coinvolgimento di diverse – e spesso non desiderate – priorità. Il problema è molto più importante di quanto non si ritenga, ed  è anche per questo motivo che la procreazione medicalmente assistita risulta essere, ad oggi, un metodo molto importante per garantire la fecondità e maggiori possibilità di avere un figlio. E da qualche settimana, queste possibilità sono rese ancor maggiori in Calabria, dove i centri per la procreazione medicalmente assistita non saranno più solo alla stregua di pochi eletti, grazie, proprio, all’inserimento della PMA nei centri ospedalieri pubblici.

Procreazione assistita in Calabria: cambiano molte cose con l’inserimento nei Lea della regione Calabria

procreazione assistita in Calabria

Procreazione assistita in Calabria: è possibile dietro pagamento ticket.

La procreazione assistita in Calabria è da vedersi, quindi, oggi, non più come un’opportunità riservata a poche persone, ma come una possibilità importante e aperta a tutti. Ciò è stato reso possibile dopo diversi anni di lotte e di problemi legati proprio al fatto che in Calabria erano molto più numerosi i centri privati per la PMA rispetto ai centri pubblici.

Da qualche settimana, quindi, la procreazione medicalmente assistita è entrata in vigore anche in Calabria, oltre che nelle altre regioni d’Italia, con la modalità mutuabile, ovvero disponibile con il pagamento di un ticket: ciò è stato reso possibile grazie all’inserimento delle prestazioni all’interno dei Lea, i Livelli essenziali di assistenza anche in Calabria. Dove si potrà provare ad avere un figlio con la procreazione medicalmente assistita non solo nei centri e nelle strutture private, ma anche all’interno degli ospedali aderenti, come ad esempio gli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria, il Pugliese-Ciaccio di Catanzaro – che per l’occasione collaborerà con il Mater Domini, Policlinico Universitario – e l’Annunziata di Cosenza.

Author Info

FEI

No Comments

Scrivi il commento

TI AIUTIAMO A SCEGLIERE LA CLINICA ADATTA AL TUO CASO!

- CONTATTO DIRETTO E SENZA ATTESA
- MIGLIORI PREZZI E STATISTICHE

(Consulenza completa e gratuita al 100%)

Rispettiamo la tua Privacy

TI AIUTIAMO A SCEGLIERE LA CLINICA ADATTA AL TUO CASO!

- CONTATTO DIRETTO E SENZA ATTESA
- MIGLIORI PREZZI E STATISTICHE

(Consulenza completa e gratuita al 100%)

Rispettiamo la tua Privacy